da Comilva, una raccolta di ricorsi, decreti, ordinanze e sentenze riguardanti l’obiezione di coscienza e la libertà di scelta vaccinale.

DECRETO TRIB. MINORENNI BOLOGNA Settembre 2016

Ennesimo Decreto definitivo relativo ad un procedimento de potestate riguardante genitori obiettori. Come già gli altri Uffici Giudiziari minorili, il Tribunale dei Minorenni di Bologna consolida un suo indirizzo costante e qualificato che non intravede incuria nel solo fatto di non vaccinare i figli, ma ritiene che siano altri gli indici di trascuratezza genitoriale. Allegato: Decreto Trib Minorenni Bologna 01 Settembre 2016

Leggi tutto

SENTENZA DEL TRIBUNALE PENALE DI MACERATA N. 271.02 DEL 23.03.2002

Sentenza del Tribunale Penale di Macerata. Assoluzione dei genitori dall’accusa di violazione art. 110 e 650 del C.P. per inosservanza dell’ordinanza ingiunzione del Sindaco di eseguire vaccinazioni obbligatorie. Depenalizzazione dell’inosservanza delle leggi dell’obbligo vaccinale. I genitori venivano rinviati a giudizio per violazione degli artt. 110 e 650 del Codice Penale per non aver ottemperato ad una Ordinanza del Sindaco che intimava loro il completamento del ciclo vaccinale. La difesa dei genitori invece proponeva il proscioglimento dei genitori ai sensi dell’art. 129 del codice di procedura penale sulla base della depenalizzazione contenuta nelle leggi 706/75 e 689/81. La sentenza dà ragione

Leggi tutto

STORICA VITTORIA ALLA CORTE D’APPELLO DI NAPOLI SEZIONE MINORENNI

ANNULLATO IL DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ Storica vittoria giudiziaria alla Corte d’Appello di Napoli, Sezione Minorenni, in tutela di una nostra obiettrice che aveva ricevuto l’affievolimento della potestà dal TDM di Napoli. Il Decreto contiene statuizioni veramente importanti anche per utilizzo in altri processi e per l’obiezione in genere. Viene ribadito innanzitutto che le leggi che prevedono l’obbligo vaccinale non stabiliscono in alcun modo la coercibilità di tale obbligo. provvedimenti restrittivi della potestà genitoriale possono essere presi in considerazione solo nel caso in cui siano manifesti altri comportamenti negligenti e pregiudizievoli che inducano a ritenere il genitore inadeguato

Leggi tutto

IL GIUDICE DI PACE DI CESENA DÀ RAGIONE AGLI OBIETTORI: ANNULLATE LE SANZIONI

ACCOLTO IL RICORSO CONTRO LE SANZIONI AMMINISTRATIVE Il Giudice di Pace di Cesena dott. Federico Tocco, così come i suoi altri colleghi Giudici dell’Ufficio Giudiziario cesenate, ha accolto il ricorso avverso un’ordinanza-ingiunzione dell’AUSL di Cesena proposta dai genitori D.F e S.C., ritenendo che l’AUSL medesima NON provvede ad informare doverosamente i genitori su una prassi, ritenuta anche pericolosa, come le vaccinazioni. L’AUSL di Cesena infatti, continua a perseguitare i tantissimi obiettori dell’area cesenate, attuando un comportamento COMPLETAMENTE CONTROCORRENTE rispetto a quello delle altre AUSL di Area Vasta Romagna, organismo regionale che integra e condivide risorse e politiche sanitarie, inviando loro

Leggi tutto

LEGITTIMITÀ DELL’OBIEZIONE DI COSCIENZA SANCITA DAL DECRETO DEL TDM DI BOLOGNA, PROC. 575/11

ANCORA UN ALTRO DECRETO CHE CONFERMA I PRINCIPI FONDANTI DELL’OBIEZIONE ATTIVA, NONOSTANTE I CONTINUI ATTACCHI DI ALCUNI PM E DEI DETRATTORI DI UNA SCELTA LIBERA E CONSAPEVOLE Recentissimo decreto del Tribunale per i Minorenni di Bologna, depositato in Cancelleria il 27 gennaio 2014 (Procedimento 575/11), che statuisce in favore dei genitori obiettori. Nonostante le richieste di provvedimenti ablativi della potestà genitoriale avanzati dal Procuratore Minorile di Bologna, il Tribunale ha preso ancora una linea intelligente e giuridicamente inattaccabile. Ed ha accolto tutte le nostre istanze. E’ un decreto di alto valore giuridico: in un momento di attacchi da ogni parte

Leggi tutto

VITTORIA STORICA A TRIESTE: ACCOLTO RICORSO AVVERSO SANZIONE AMMINISTRATIVA

Grande soddisfazione ha suscitato in tutto il movimento triestino ma anche in tutto il gruppo del Friuli Venezia Giulia del COMILVA la Sentenza del Tribunale ordinario di Trieste, Sezione Civile, N. 854/2013 Rg. N. 62/2013 – Opposizione ad Ordinanza Ingiunzione, che andiamo a descrivervi di seguito. Si tratta di una grandissima affermazione di diritto per un ricorso avverso la sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di minore, irrogata come di consueto dalla ASS1 Triestina, in deroga alla prassi regionale che vede da molto tempo queste sanzioni “abbandonate” da tutte le altre ASS regionali. L’unica, fra tutte, la ASS1 Triestina continuava a inviare

Leggi tutto

SENTENZE FAVOREVOLI DAL GIUDICE DI PACE DI MERANO

RIAPERTA UNA BRECCIA IMPORTANTE IN ALTO ADIGE Finalmente, in un momento in cui la Provincia autonoma di Bolzano subissa di multe (Ordinanze Ingiunzione) i nostri obiettori, ecco la prima delle nostre difese al Giudice di Pace di Merano (Cancelleria Civile) che ha ottenuto successo. E’ stata portata avanti dal nostro obiettore M.C. con l’ausilio a distanza dell’Avv. Ventaloro e i suoi atti difensivi e con l’apporto locale dell’Avv. Sillani al quale va il nostro ringraziamento. Ben tre sentenze di accoglimento dell’opposizione dei genitori! Le ordinanze ingiunzione erano state emesse ancora l’anno scorso, la N. 7841 del 24/01/2012, la N. 7842

Leggi tutto

IL CASO DEL PM MINORILE BOLOGNESE: PERCHÉ NON SI TORNA INDIETRO!

È IMPORTANTE ESERCITARE SEMPRE L’OBIEZIONE ATTIVA Molti amici ci hanno segnalato la pubblicazione dell’articolo “Non avete vaccinato vostro figlio. Ora rischiate la patria potestà” su Resto del Carlino del 16 gennaio 2013. Questo tipo di minaccia la sentiamo di tanto in tanto pronunciare da qualche funzionario poco informato o “aggiornato”, come pure ci vengono riferite altre corbellerie che riguardano l’accesso scolastico e altre invenzioni stravaganti. Di fatto, da qualche tempo a questa parte, si distingue in terra d’Emilia Romagna l’operoso PM Minorile dott. Ugo Pastore, che immagina di poter “fermare” la storia a suon di provvedimenti contro i genitori obiettori.

Leggi tutto

SENTENZA CORTE D’APPELLO DI VENEZIA, SEZIONE MINORI, R.R.M. 29/03. LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE VACCINAZIONE ANTITETANICA.

La Corte d’Appello di Venezia, Sezione Minori, nella causa civile iscritta al numero 29/03 R.R.M. avente per oggetto la Vaccinazione Antitetanica, solleva questione di legittimità costituzionale in rif. all’art. 32 della Costituzione della L. 5.3.1963 N. 292 (modificata con L. 27.4.1981 N. 166) sull’obbligatorietà della vaccinazioen antitetanica. Principali motivazioni della sentenza: abbattimento delel condizioni di rischio dei bambini per modificazioni delle condizioni ambientali oggetto della frequentazione dei bambini, novità in merito alal frequentazione scolastica, liberalizzata con DPR 355/99, riconoscimento del peso dei movimenti di opinione in merito alal richiesta di cessazione dell’obbligo vaccinale in Italia, riconoscimento di una opposizione motivata alle vaccinazioni basata su ragioni sanitarie

Leggi tutto

COMUNE DI PIOVENE ROCCHETTE. PROVVEDIMENTO DI ARCHIVIAZIONE SANZIONE AMMINISTRATIVA, N. 560 DEL 14.11.2002

Orinanza N. 560 del 14.11.2002. Archiviazione provevdimento di sanzione amministrativa per non aver sottoposto il minore a vaccinazioni obbligatorie di legge. Comune di Piovene Rocchette (VI). Il Comune rileva come la sanzione amministrativa non sia applicabile in quanto non sussiste illecito amministrativo nel caso di mancata sottoposizione a vaccino obbligatorio. Questo sulla base sulla base della pronuncia del Tribunale di Vicenza N. 319 del 16.12.1999. Nel merito si osserva che la vaccinazione obbligatoria dei bambini entro il primo anno di vita integra un trattamento sanitario obbligatorio compatibile con l’Art. 32 della Costituzione solo nella misura in cui non incida negativamente

Leggi tutto

DECRETO CORTE DI APPELLO DI ANCONA, SEZIONE MINORI, N. 1994 DEL 27.11.98

Ricorso avverso Sospensione della potestà genitoriale limitatamente alla somministrazione di vaccinazioni obbligatorie. Il decreto si riferisce al ricorso presentato dai genitori del minore, ai quali, non avendo provveduto a sottoporre il medesimo alle vaccinazioni obbligatorie, veniva sospesa la patria potestà genitoriale limitatamente per provvedere in merito, affidando temporaneamente il minore al Sindaco del Comune di Pesaro nominato all’uopo tutore, ai limitati effetti di cui sopra. Le motivazioni del decreto della Corte d’appello di Ancona si possono sintetizzare come segue: Le vaccinazioni obbligatorie costituiscono una limitazione importante della libertà individuale, Il legislatore non prevede la regola generale della coercibilità dell’obbligo, Riconosce

Leggi tutto

ORDINANZA DI ARCHIVIAZIONE DI VERBALE SANZIONE AMMINISTRATIVA PER MANCATA VACCINAZIONE. SCADENZA DEI TERMINI DI NOTIFICA. COMUNE DI VENEZIA, 23.06.2010

Direzione Interdipartimentale Polizia Municipale del Comune di Venezia. Ordinanza N. 913527/2009 del 23.06.2010. Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per omessa vaccinazione obbligatoria per scadenza dei termini di legge (90 gg), rif. L. 689/81. Altri riferimeti legislativi indicati nell’ordinanza: L. 24.11.1981 N. 689, D.L. 18.8.2000 N. 267 Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, L.R. 28.1.1977 N. 10, Art. 17 dello Statuto del Comune di Venezia   Allegato: Ord_Venezia_913527_09.PDF

Leggi tutto

DECRETO CORTE DI APPELLO DI ANCONA, SEZIONE MINORI, N. 51.02 2152 DEL 05.07.2002

Ricorso avverso Decreto Tribunale dei Minori da parte del PM sull’impossibilità del Giudice di intervenire in materia vaccinale data la mancanza di coercibilità per legge delle vaccinazioni. Mancanza di coercibilità per legge delle vaccinazioni obbligatorie. Dopo il Decreto Corte di Appello di Ancona, Sezione minori, N. 1994 del 27.11.98 il Tribunale dei Minori di Ancona faceva riferimento costantemente a questo orientamento (costante giurisprudenza) nelle sentenze riguardo al rinvio a giudizio dei genitori inadempienti all’obbligo di legge sulle vaccinazioni. Avverso a questo orientamento si esprime il PM presso il Tribunale Minorile che richiede ancora una volta di limitare la potestà genitoriale

Leggi tutto

DISPOSIZIONE DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI ANCONA N. 304.99.PP

Disposizione del Tribunale per i Minorenni di Ancona N. 304.99.PP, Cron. 1271 del 20.06.2000 Si dichiara non luogo a procedere del Giudice per mancanza di coercibilità vaccinale: i genitori, data l’adeguata tutela dimostrata nei confronti del minore, possono provvedere alla salute dei loro figli nel modo che ritengono più idoneo.   Allegato: Disposizione del Tribunale per i Minorenni di Ancona N. 304.99.PP

Leggi tutto

ORDINANZA N. 75/2002 DEL COMUNE DI GABICCE MARE (PU), 16.07.2002

Ordinanza Comunale di Gabicce Mare (PU). Archiviazione del verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: la vaccinazione non può essere imposta poiché in alcuni soggetti potrebbe causare pericolo per la salute, per mancanza di informazioni al riguardo e per eventuali controindicazioni non ancora note. Si cita la giurisprudenza disponibile in merito: Decreto Corte di Appello di Ancona, Sez. Minori n. 1994 del 27.11.1998, Disposizione del Tribunale per i Minorenni delle Marche del 09.02.2000, Decreto Corte di Appello di Ancona, Sez. Civile, del 05.04.2000, Sentenza del Giudice di Pesaro del 29.12.2000.

Leggi tutto

COMUNE DI GRADARA (PU) ORDINANZA N. 422, PROT. GEN. N. 5144 DEL 24.04.2002

Ordinanza Comunale di Gradara (PU), Prot. Gen. N. 5144 del 24.04.2002 Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: sulla scorta delle decisioni della giurisprudenza in merito ci si debba uniformare all’orientamento espresso con il quale in buona sostanza vengono sistematicamente accolte le tesi difensive dei genitori dei minori che non sono sottoposti a vaccinazione per motivi attinenti al potenziale pericolo che i vaccini eventualmente inoculati potrebbero rappresentare per i minori stessi, non essendone perfettamente conosciute le forme allergiche. Si cita la giurisprudenza disponibile in merito: Sentenza del Pretore di

Leggi tutto

ORDINANZA COMUNE DI NOVAFELTRIA, 18 FEBBRAIO 2003

Ordinanza Comunale di Novafeltria (PU), 18 febbraio 2003 Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: la vaccinazione non può essere imposta poiché in alcuni soggetti potrebbe causare pericolo per la salute, per mancanza di informazioni al riguardo e per eventuali controindicazioni non ancora note. Risulta peraltro la non coercibilità della vaccinazione. Si cita la giurisprudenza disponibile in merito: Sentenza del Pretore di Brescia del 29 marzo 1999 contro ASL di Leno, Decreto Corte di Appello di Ancona, Sez. Minori n. 1994 del 11.11.1998, Disposizione del Tribunale per i Minorenni

Leggi tutto

ORDINANZA DEL COMUNE DI PESARO, CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE, N. 148, REG. CRON. N. 184/01, 15 OTTOBRE 2001

Ordinanza Comunale di Pesaro di archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: sulla scorta delle decisioni della giurisprudenza in merito ci si debba uniformare all’orientamento espresso con il quale in buona sostanza vengono sistematicamente accolte le tesi difensive dei genitori dei minori che non sono sottoposti a vaccinazione per motivi attinenti al potenziale pericolo che i vaccini eventualmente inoculati potrebbero rappresentare per i minori stessi, non essendone perfettamente conosciute le forme allergiche. Si cita la giurisprudenza disponibile in merito: Sentenza del Pretore di Brescia del 29 marzo 1999 contro

Leggi tutto

ORDINANZA COMUNALE DI SANT’ANGELO IN LIZZOLA (PU), N. 117 DEL 10 DICEMBRE 2002

Ordinanza Comunale di Sant’Angelo in Lizzola (PU), N. 117 del 10 dicembre 2002, di archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: si accoglie il ricorso dei genitori sulla base della Decisione della Corte di Appello delle Marche, cancelleria Civile Sez. Minori Cron. 475 nella quale si afferma che sono in corso approfonditi e severi controlli da parte della comunità scientifica sulla indispensabilità ed appropriatezza delle vaccinazioni di massa e che sempre più numerosi sono i casi in cui la vaccinazione provoca danni alla salute del vaccinato. Si cita ulteriore giurisprudenza disponibile

Leggi tutto

ORDINANZA COMUNALE DI TAVULLIA (PU), N. 58 PROT. N. 10161 DEL 23 OTTOBRE 2002

Ordinanza Comunale di Tavullia (PU), N. 58 Prot. N. 10161 del 23 ottobre 2002 Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: sulla scorta delle decisioni della giurisprudenza in merito ci si debba uniformare all’orientamento espresso con il quale in buona sostanza vengono sistematicamente accolte le tesi difensive dei genitori dei minori che non sono sottoposti a vaccinazione per motivi attinenti al potenziale pericolo che i vaccini. Nella fattispecie si configura l’esimento della stato di necessità (seppur putativo) prevista dall’art. 4 della L. 689/81 in quanto risulta evidente la volontà

Leggi tutto

ORDINANZA COMUNALE DI RIOLO TERME (RA) N. 23, PROT. GEN. N. 6813 DEL 9 LUGLIO 2002

Ordinanza Comunale di Riolo Terme (RA), N. 23, Prot. Gen. N. 6813 del 9 luglio 2002. Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: sulla scorta delle decisioni della giurisprudenza in merito ci si debba uniformare all’orientamento espresso con il quale in buona sostanza vengono sistematicamente accolte le tesi difensive dei genitori dei minori che non sono sottoposti a vaccinazione per motivi attinenti al potenziale pericolo che i vaccini eventualmente inoculati potrebbero rappresentare per i minori stessi, non essendone perfettamente conosciute le forme allergiche. Si cita la giurisprudenza disponibile in

Leggi tutto

ORDINANZA COMUNALE DI SAVIGLIANO SUL RUBICONE (FC), N. 2541 DEL 27 MAGGIO 2002

Ordinanza Comunale di Savigliano Sul Rubicone (FC), N. 2541 del 27 maggio 2002 Archiviazione verbale di notifica sanzione amministrativa per mancata vaccinazione di legge, art. 18 comma 2 L. 689/81. Motivazioni: atteso che le motivazioni addotte dai ricorrenti convergono verso il potenziale pregiudizio che le vaccinazioni potrebbero causare alla salute del minore, considerati i solleciti che l’amministrazione comunale ha rivolto all’USL di Cesena per esprimere un parere tecnico circa la fondatezza del presunto danno e rilevato che dopo 4 mesi non è stato formulato alcun parere in merito, l’amministrazione no ritiene di dover prendere alcun provvedimento in merito e quindi

Leggi tutto

CORTE D’APPELLO DI VENEZIA, SEZIONE MINORI CIVILE: VITTORIA STORICA!

VINTO IL RICORSO DI UNA FAMIGLIA AVVERSO L’AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ PER LA VACCINAZIONE ANTITETANICA La Corte d’Appello di Venezia, Sezione Minori Civile, con sentenza del 19 ottobre scorso, disposta in cancelleria il 13 novembre, ha accolto il ricorso presentato da una famiglia veneta difesa dall’Avv. Ventaloro avente per oggetto reclamo ex art 739 c.p.c. avverso il decreto pronunciato in data 8/14 luglio 2011 dal Tribunale dei Minori di Venezia che disponeva l’affievolimento della potestà genitoriale ai sensi dell’art. 333 C.C. ai fini della somministrazione della vaccinazione antitetanica (obbligatoria in veneto prima del 1 gennaio 2008), nell’interesse della figlia minore,

Leggi tutto

DECRETI DEL TDM DI BOLOGNA PER LE OLTRE 200 PROCEDURE A CARICO DEGLI OBIETTORI

RICONOSCIMENTI ALL’OBIEZIONE DI COSCIENZA ATTIVA ll 27 giugno 2011 sono usciti i primi decreti del TdM di Bologna per le oltre 200 procedure a carico degli obiettori (la maggior parte seguita dall’Avv.Ventaloro) che si erano create a seguito di un mutato sentire del Tribunale dei minori del capoluogo emiliano, anche a fronte di una non corretta o inesistente attivazione dell’obiezione di coscienza attiva. Questi decreti confermano la linea del COMILVA e sono favorevoli ai genitori, contenendo statuizioni per noi molto interessanti. In pratica viene confermata la validità delle posizioni degli obiettori attivi, riconoscendo la legittimità della scelta di non vaccinare

Leggi tutto

NUOVO ANNULLAMENTO DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA PATRIA POTESTÀ IN PUGLIA

NUOVO IMPORTANTE SUCCESSO DEL COMILVA PUGLIA Registriamo un nuovo successo dell’associazione pugliese e dei suoi legali in merito agli annullamenti di precedenti decreti di affievolimento della patria potestà per mancata vaccinazione. Il promo decreto (affievolimento) , sfavorevole alla famiglia, veniva emesso nel novembre 2008. Sono passati circa tre anni e mezzo e la famiglia, ferma nella sua decisione di non vaccinare è stata risentita dal Tribunale dei Minori di Taranto che ha anche ricevuto una nuova relazione sul caso dall’ASL in febbraio. Cosa singolare, nei passaggi del nuovo decreto, emesso lo scorso 5 aprile, ma reso noto pochi giorni fa,

Leggi tutto

IL COMILVA PUGLIA NUOVAMENTE A SEGNO!

ANCORA UN ANNULLAMENTO DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DELLA POTESTÀ GENITORIALE Una coppia di coniugi sono stati sollevati dall’obbligo vaccinale con un decreto del tribunale per i minorenni di Taranto, magistralmente seguiti dal nostro avvocato Massimiliano Arena. Ecco i dettagli (riportiamo il commento dell’Avv. Arena): La pronuncia è di fondamentale importanza nella nostra battaglia sotto due profili: Si conferisce valore alla scelta della coppia genitoriale non già come incuria, bensì come espressione di una scelta ideologica consapevole e basata sulla comparazione di posizioni scientifiche di segno opposto. Viene addirittura apprezzata la scelta di chi si informa sugli effetti collaterali delle

Leggi tutto

NON LUOGO A PROVVEDERE DA PARTE DEL GIUDICE DEL TRIBUNALE DEI MINORI DI BARI PER UNA COPPIA DI OBIETTORI

Ottime le notizia dalla Puglia, dove i nostri amici hanno ottenuto un significativo risultato dopo un confronto serrato ma aperto con il locale Tribunale dei Minorenni di Bari. Trovate di seguito il decreto di non luogo a provvedere del Giudice verso una coppia di genitori che ha inteso esercitare il proprio diritto all’obiezione di coscienza verso le vaccinazioni pediatriche oggetto delle correnti leggi dell’obbligo (polio, difterite, tetano ed epatite B). Le motivazioni del decreto sono tra le più corrette e dignitose che possiamo auspicare per ogni vertenza del genere, ovvero il riconoscimento della legittimità della scelta dei genitori (dettata da

Leggi tutto

DECRETO TRIBUNALE DEI MINORI DI VENEZIA 1177/92 RR VA. NON OBBLIGATORIETÀ DELLA RIVACCINAZIONE ANTITETANICA (4° DOSE)

La norma di cui all’art. 1 della L. 29271963, modificata come da art. 1 L. 419/1968 è stata sostituita dall’art. 1 della L. 166/1981. Per effetto di questa modifica la vaccinazione antitetanica risulta obbligatoria per i nuovi nati con tre somministrazioni di anatossina tetanica assorbita che si completano con il decimo-undicesimo mese di vita. Deve quindi ritenersi che il richiamo (4° dose) prevista dalla Circolare del Ministero della Sanità 9/8/1982 non sia da qualificarsi come vaccinazione ma come rivaccinazione (come indicato nell’Allegato A della Circolare stessa) e che di conseguenza non sia da ritenersi obbligatoria. Allegato: DTV_1177.92_RR-VA.pdf

Leggi tutto

REVOCA DI UN DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO DI PATRIA POTESTÀ, NUOVO DECRETO DI NON LUOGO A PROCEDERE

VITTORIA DEGLI OBIETTORI IN ABRUZZO: ANNULLATO IL DECRETO DI AFFIEVOLIMENTO Questo decreto, confermano la linea del COMILVA, inverte una precedente sentenza di affievolimento della potestà genitoriale e si dimostra sono favorevole quindi alla scelta “responsabile ed informata” dei genitori. n pratica viene confermata la validità delle posizioni degli obiettori attivi, riconoscendo la legittimità della scelta di non vaccinare sulla base di documentazioni e ricerche scientifiche che mettono in discussione la pratica vaccinale. Su questa base non ci sono i presupposti per un intervento limitativo della patria potestà verso i genitori. Un altro grande passo avanti in questa regione per la tutela

Leggi tutto

ELENCO IN AGGIORNAMENTO

Fonte: Comilva.org

Lascia un commento

liberascelta